3 dicembre 2019 – Libero accesso alla Cultura – Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità

Si è svolta con una buona affluenza di pubblico e associazioni la manifestazione Libero accesso alla cultura, promossa dalla Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio del Friuli Venezia Giulia a Palazzo Clabassi, in occasione della Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità, lo scorso 3 dicembre.

Cuore della serata è stato il tema dell’accessibilità del patrimonio culturale da parte di persone diversamente abili, grazie alla presenza di ospiti qualificati che hanno analizzato, su diversa scala, le possibilità di inclusione e partecipazione offerte da alcuni musei e dal territorio friulano, ma anche evidenziato il cammino che ancora resta da fare per consentire a tutti uguali condizioni di fruizione della cultura.

Dopo il saluto delle Associazioni, ricordate al termine di questo contributo,  Mariarita Ricchizzi, responsabile dell’attività didattica del Museo Diocesano e Gallerie del Tiepolo di Udine ha illustrato il progetto, coordinato da Davide Pillitu, Raccontare per simboli. Il Museo Diocesano di Udine alla portata di tutti che ha visto coinvolti gli utenti del Centro Socio Riabilitativo Educativo ATENA. Assieme a loro è stato creato un percorso didattico educativo che ha portato alla realizzazione di strumenti ad alta accessibilità per la comprensione della preziosa collezione di scultura lignea conservata in museo. Il catalogo e le schede, pensati per persone con disabilità cognitiva, ma fruibili da tutti, sono consultabili fino al 10 gennaio 2020 presso il salone nobile di palazzo Clabassi.

È seguita l’interessante presentazione delle attività didattiche e formative proposte dal TAL (Turin Accessibility Lab) del Dipartimento di Architettura e Design del Politecnico di Torino sui temi dell’accessibilità e fruibilità dell’ambiente costruito, di recente oggetto di un’esposizione tematica ed esempio concreto dell’impegno dei giovani studiosi. Il Turin Accessibility Lab (TAL)_Accessibilità al Patrimonio culturale & Sicurezza e Fruibilità dell’ambiente costruito (Dipartimento di Architettura e Design del Politecnico di Torino) è, infatti, un centro di ricerca nato con l’intento di definire, consolidare e promuovere una nuova cultura dell’accessibilità, oltre ad affrontare e sviluppare i temi della sicurezza, accessibilità e fruibilità dell’ambiente costruito.

Paola Visentini, responsabile del Museo Archeologico di Udine, è stata testimone della creazione, in senso all’allestimento permanente, del percorso multisensoriale, assistito da una APP inclusiva che offre una visita in italiano per non vedenti e, in generale, in italiano, inglese e francese, grazie ai finanziamenti del progetto europeo COME-IN! https://www.interreg-central.eu/Content.Node/COME-IN.html. Il percorso, attivo dal novembre 2017, è un esempio virtuoso che auspichiamo possa essere imitato in altri musei della regione.

L’accessibilità delle città, luoghi di villeggiatura, palazzi storici e molto altro ancora presente in regione è stata l’argomento della comunicazione di Alessia Del Bianco Rizzardo di PromoTurismoFVG – Area cultura e referente per i prodotti scolastico, religioso e turismo per tutti (turismo accessibile), che ha permesso di scoprire un altro aspetto di inclusività forse non noto a tutti.

 

mostra piergiorgio

In concomitanza con la manifestazione, nel salone d’onore di Palazzo Clabassi, è stata inaugurata la mostra Altre strade, curata dalla Comunità Piergiorgio Onlus di Udine. Quattro le sezioni tematiche dell’esposizione: Accessibilità: dalla teoria alla pratica, dove vengono proposi esempi di barriere architettoniche che rendono difficile la quotidianità di un disabile motorio ma anche situazioni di accessibilità; Ambiente, arte e abilità, che propone una illustrazione del paesaggio friulano, grazie a bellissimi acquerelli realizzati dagli ospiti della Comunità nella struttura di Caneva di Tolmezzo; Pittori speciali ovvero l’arte da un diverso punto di vista; e infine Raccontare per simboli. Il Museo Diocesano di Udine alla portata di tutti di cui si è già detto. Sarà possibile visitare la mostra gratuitamente fino al 10 gennaio 2020, dal lunedì al venerdì, nelle giornate non festive, dalle 10.00 alle 13.00.

Note di jazz si sono diffuse in sala, al termine delle relazioni, grazie all’imperdibile duetto costituito da Mauro Costantini, pianoforte, e Piero Cozzi, sassofono. I due musicisti hanno elettrizzato l’atmosfera con la loro carica di vitalità, passione, gioia di vivere e, naturalmente con tanta buona musica.

La serata si è conclusa con un brindisi natalizio con i vini offerti dall’Istituto “Paolino d’Aquileia” di Cividale del Friuli, e prodotti nell’annessa azienda agricola.

 

Associazioni e Cooperative sociali presenti:

A.N.M.I.C. Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi Civili

Comunità Piergiorgio ONLUS

Pervinca Società Cooperativa Sociale e Centro Stimolante

Associazione Tetra-Paraplegici del Friuli Venezia Giulia onlus

A.I.S.M. Associazione italiana sclerosi multipla Udine

Codess Cooperativa Sociale

Oltre le apparenze Onlus

 

Hanno mandato il loro saluto:

A.N.F.F.A.S. Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale

Arte e Libro Società Cooperativa Sociale

Dinsi une man cooperativa sociale

Progetto Autismo F.V.G

 

⇒ Programma della serata e locandina

 

pagina aggiornata il 06.12.19