Categorie
Pillole di conservazione

#6 – San Rocco

Il culto di San Rocco, come nel caso di Sebastiano, è legato al suo ruolo di protettore contro la peste, terribile morbo diffuso sin dall’antichità. Dalla fine del XV secolo, il santo figura inoltre tra i quattordici santi ausiliatori come intercessore speciale nella guarigione dalla malattia. Rocco nacque a Montpellier nel XIV secolo. Rimasto orfano, decise di vendere i suoi beni e intraprendere un pellegrinaggio verso Roma. Nel suo viaggio, in seguito ad una grave epidemia di peste, curò i malati e sulla strada di ritorno da Roma egli stesso si ammalò. Si isolò per non diffondere il contagio; fu aiutato da un cane che ogni giorno gli faceva visita, portandogli da mangiare del pane. San Rocco conobbe una grande fortuna iconografica: viene rappresentato nei panni del pellegrino, mentre mostra il bubbone della peste scoprendo l’inguine. In queste vesti appare raffigurato nella pregevole pala d’altare del Duomo di San Vito al Tagliamento, opera d’ispirazione pordenonesca di Pomponio Amalteo . Il Santo, in cui l’artista si ritrae, è qui associato a San Sebastiano, Sant’Apollonia e ai Santi Cosma e Damiano.

Ultima modifica: 7 Ottobre 2020