Concessione di ricerca e di scavo

AVVISO AI CONCESSIONARI DI SCAVO IN MERITO ALLE FORME DI PUBBLICAZIONE, DIVULGAZIONE E DIFFUSIONE DEI DATI DELLA RICERCA

Si precisa ai concessionari di scavo che, a seguito di chiarimenti con la DG ABAP, in merito a quanto previsto al Capo VI della Circ. 30/2019 sulle pubblicazioni degli scavi in concessione e in particolare sull’uso del logo, allegato 3 della suddetta Circolare, la presenza del colophon .pdf è richiesta obbligatoriamente solo sulle monografie, mentre per gli articoli in rivista è sufficiente che sia citato in nota il numero del decreto.

AVVISO AI CONCESSIONARI DI SCAVO

Si precisa ai concessionari di scavo che, secondo quanto disposto dalla DG ABAP in merito alle concessioni di scavo, resta inteso che:

  • Le concessioni rilasciate per l’anno 2019 in data precedente alla Circolare 30/2019, ovvero alla data del 07/11/2019, devono considerarsi concluse secondo quanto esplicitato nel relativo decreto di concessione, ovvero al 31/12/19, non essendo da considerarsi retroattiva la validità annuale esplicitata nella suddetta Circ. 30/2019;
  • Nel caso in cui non sia stata ottenuta ancora una nuova concessione per l’anno 2020, il concessionario può proseguire nello studio delle evidenze archeologiche (anche in situ) e dei materiali ma RESTA ESCLUSA LA POSSIBILITÀ DELL’ESECUZIONE DI QUALSIASI INDAGINE, ANCHE NON INVASIVA, se non previa autorizzazione, e SONO COMUNQUE ESCLUSI TUTTI I MOVIMENTI TERRA e interventi conservativi su beni immobili e mobili (cfr. Circolare 7/2019);
  • La proroga di cui alla Circolare 21/2020 va intesa in relazione alle istanze di concessione presentate e già ottenute per l’anno 2020;
  • La suddetta proroga prevista dalla Circ. 21/2020 può essere richiesta soltanto nel caso in cui non sia stato possibile effettuare NESSUNA attività sul campo. In caso contrario, indipendentemente dal tipo di attività svolte, per poter proseguire le attività di ricerca nel 2021 sarà necessario presentare nuova istanza di concessione.

CONCESSIONI DI RICERCHE E SCAVI. PRECISAZIONI IN MERITO ALLE MISURE MISURE DI CONTENIMENTO DA COVID-19

Di seguito la circolare n. 21/2020 e i relativi allegati della Direzione Generale archeologia belle arti e paesaggio con chiarimenti alla circolare n. 30/2019 in merito alle misure di contenimento da Covid-19 per le concessioni di ricerche e scavi, proroga dei termini e consegna della documentazione.

Modulo per la schedatura preliminare di materiali archeologici

L’attività di ricerca archeologica e di scavo è riservata al Ministero per Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, che può svolgerla direttamente oppure affidarla in concessione, annuale o biennale, ad altri soggetti pubblici o privati. A favore di questi ultimi è disposta l’occupazione temporanea degli immobili allo scopo di poter effettuare le ricerche a fini scientifici. La Soprintendenza esercita funzioni di controllo dell’attività affidata in concessione (Codice dei beni culturali e del paesaggio, D. Lgs. 42/2004, artt.88-89; D.M. 44/2016, art. 2 e ss.mm.ii.).

In merito alle indicazioni procedurali per la richiesta di Concessioni di scavo e per l’invio della documentazione di scavo si rimanda a quanto disposto dalla Circolare 30/2019 (ulteriori chiarimenti e precisazioni tecniche sono forniti dalle Circolari 4/2019 e 7/2019).

Le indicazioni procedurali e i relativi moduli da compilare sono reperibili sul sito dell’Istituto Centrale per l’Archeologia.

INDAGINI ARCHEOLOGICHE NON INVASIVE

A seguito della Circolare 4/2019 e relative precisazione nelle Circolare 7/2019 e Circolare 30/2019 con relativi allegati, a decorrere dal 7 novembre 2019, il rilascio dell’autorizzazione all’esecuzione di indagini archeologiche non invasive, fra cui le ricognizioni territoriali di superficie, le indagini geofisiche, le riprese da drone, il rilievo indiretto tramite stazione totale/laser scanner e tutte le attività di ricerca archeologica che non comportino movimento di terra, è delegato alla Soprintendenza competente.

Si rimanda alle indicazioni procedurali indicate nella suddetta Circolare 30/2019  anche in merito alle indicazioni per la richiesta di autorizzazione per indagini non invasive e relativa consegna di documentazione.

GRUPPO DI LAVORO

dott.ssa Patrizia Loccardi (patrizia.loccardi@beniculturali.it, tel. 040-4527527)

dott.ssa Beatrice Gobbo (beatrice.gobbo@beniculturali.it, tel. 040-4527554)